Signor Presidente, non possiamo non essere con lei (malgrado i dubbi)

Signor Presidente Conte, dopo la firma del nuovo Dpcm di ottobre – l’ennesimo – non possiamo nasconderLe le nostre perplessità. Non abbiamo mai fatto sconti all’operato del suo Governo, e anche stavolta alcune delle misure anti-Covid non ci convincono.

Ci riferiamo in particolare all’obbligo, per i servizi di ristorazione, di chiudere alle 18. Una disposizione che rischia di dare il colpo di grazia a un settore che dal febbraio scorso sta continuando a pagare un prezzo altissimo. Tanto che le stesse Regioni si sono fatte portavoci del disperato grido d’allarme del comparto: «molte di queste imprese rischieranno di non riaprire più» […].

L’editoriale di stamani.

https://www.romait.it/signor-presidente-non-possiamo-non-essere-con-lei-malgrado-i-dubbi.html

https://www.quiitalia.eu/signor-presidente-e-il-momento-di-stringersi-attorno-alle-istituzioni.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...