Rave, il Dl sarà migliorato ma le accuse per lo più sono infondate

Com’è ormai universalmente noto, il cosiddetto Decreto anti-rave party del Governo Meloni ha scatenato una ridda di polemiche, anche all’interno dello stesso esecutivo. Tanto che si prospettano già delle modifiche in relazione almeno ad alcune delle criticità. Per quanto la maggior parte delle accuse rivolte al testo non sembrino solo infondate, ma del tutto incoerenti […].

L’editoriale di oggi.

Ucraina, l’invio di nuove armi a Kiev fa tremare (di nuovo) il Governo

Il Premier Mario Draghi renderà oggi a Palazzo Madama delle comunicazioni inerenti la guerra in Ucraina, incluso l’invio di nuovi rifornimenti bellici a Kiev. Un passaggio che vari commentatori considerano come un’ennesima prova di sopravvivenza, soprattutto alla luce delle tensioni inter- e intra-partitiche. Tuttavia, è improbabile che vi siano rischi concreti per la tenuta del Governo […].

L’editoriale di stamani.

Ucraina, l’invio di nuove armi a Kiev fa tremare (di nuovo) il Governo

Ucraina, il Premier Draghi in bilico sull’invio di nuove armi a Kiev?

Festa della Repubblica, la sovranità appartiene davvero al popolo?

C’è un ancestrale fil rouge che unisce (e non a caso) la Festa della Repubblica alla Costituzione italiana. E forse ricordare questo indissolubile legame non è mai stato così importante come quest’anno. Visto che, mancando ormai meno di 12 mesi alle Politiche 2023, sono ripartite le intromissioni delle élites (anche e soprattutto) internazionali […].

L’editoriale di stamattina.

Festa della Repubblica, la sovranità appartiene davvero al popolo?

https://www.quiitalia.eu/festa-della-repubblica-se-occorre-ripassare-lart-1-della-costituzione.html

Stato di emergenza, Draghi (finalmente) dice basta alle proroghe?

È possibile che si vada, finalmente, verso la fine dello stato di emergenza. Pare infatti che il Premier Mario Draghi non sia intenzionato a prorogarlo ulteriormente dopo la scadenza prevista per il 31 dicembre prossimo. La scelta, comunque, dovrebbe dipendere soprattutto dall’andamento del quadro epidemiologico: che ormai è notoriamente divenuto prioritario anche rispetto alla normativa vigente […].

L’editoriale di stamani.

Stato di emergenza, Draghi (finalmente) dice basta alle proroghe?

Speranza ha mentito ai Pm? Quella frase sibillina del magistrato orobico…

È nuovamente nella bufera il Ministro nomen omen della Salute Roberto Speranza, e nuovamente per la vexata quaestio del report dell’Oms ritirato ventiquattr’ore dopo la pubblicazione. E mai come questa volta potrebbe valere il detto “chi è causa del suo mal pianga se stesso”. Almeno stando alle dichiarazioni rilasciate da Antonio Chiappani, Procuratore capo di Bergamo, che fanno presagire scenari piuttosto inquietanti […].

L’editoriale di stamattina.

Speranza ha mentito ai Pm? Quella frase sibillina del magistrato orobico…

Stato di emergenza fino al 31 marzo, ecco perché sarebbe illegittimo

Negli ultimi giorni si sta facendo strada l’ipotesi di prolungare ulteriormente lo stato di emergenza fino al 31 marzo 2022. Un’ipotesi legata all’andamento della curva dei contagi, che da qualche tempo è tornata a salire. Oltre al quadro epidemiologico, però, bisogna tener conto anche di quello normativo: in base al quale, però, un atto simile sarebbe illegittimo […].

L’editoriale di stamani.

Stato di emergenza fino al 31 marzo, ecco perché sarebbe illegittimo

Riforma del catasto, sulle tasse è di nuovo alta tensione nel Governo

È la riforma del catasto l’ultimo casus belli che sta dilaniando (di nuovo) la maggioranza eterogenea che sostiene il Premier Mario Draghi. A dare fuoco alle polveri, per questioni sia di merito che di metodo, è stata la Lega, scatenando immediatamente la bagarre politica. Una bagarre in cui, in modo piuttosto singolare, tutti potrebbero essere almeno in parte nel giusto […].

L’editoriale di stamattina.

Riforma del catasto, sulle tasse è di nuovo alta tensione nel Governo

Il Premier Draghi annuncia l’obbligo vaccinale: con nove mesi di ritardo

Il Premier Draghi ha laconicamente affermato che l’obbligo vaccinale, proprio come la terza dose di siero, è ben più di una semplice ipotesi. Un programma che, anche prescindendo da considerazioni di altro tipo, suona come minimo tardivo, visti i numeri più che incoraggianti della campagna di vaccinazione. D’altronde, quanto a tempistiche, diciamo, approssimative l’ex numero uno della Bce è decisamente in buona compagnia […].

L’editoriale di stamani.

Il Premier Draghi annuncia l’obbligo vaccinale: con nove mesi di ritardo

Giustizia e Governo, prescritta la riforma della prescrizione (e pure il M5S)

Quello tra giustizia e Governo è uno di quegli amori burrascosi che non finiscono mai, anche se si litiga, si sbraita e si sbatte la porta. Un’ulteriore conferma, se mai ce ne fosse stato bisogno, è arrivata dalle modifiche al processo penale appena portate in Consiglio dei Ministri. Dove hanno scatenato un uragano fatto di accuse, minacce reciproche, veti incrociati: salvo poi, al dunque, essere ratificate all’unanimità […].

L’editoriale di stamani.

Giustizia e Governo, prescritta la riforma della prescrizione (e pure il M5S)

Open Arms, perché il processo a Salvini crea un precedente gravissimo

Il segretario del Carroccio Matteo Salvini andrà alla sbarra per il caso Open Arms. Il Tribunale di Palermo, infatti, accogliendo la richiesta della Procura ha deciso di rinviare a giudizio l’ex Ministro dell’Interno. Facendo così strame di un principio cardine della democrazia liberale che risale a Montesquieu, e producendo al contempo un vulnus gravissimo nell’intera architettura costituzionale […].

L’editoriale di stamani.

https://www.romait.it/open-arms-perche-il-processo-a-salvini-crea-un-precedente-gravissimo.html

https://www.quiitalia.eu/open-arms-il-rinvio-a-giudizio-di-salvini-segna-la-fine-dello-stato-di-diritto.html