Bamba della settimana, l’anti-premio di Feltri è da presa per il Colle

Con l’approssimarsi del weekend torna il “Bamba della settimana”, l’anti-premio che l’attuale direttore editoriale di Libero Vittorio Feltri assegnava al meglio del peggio del periodo. E, visto che siamo in periodo “presidenziale”, abbiamo selezionato tre casi che ruotano attorno alla corsa per la successione al Capo dello Stato Sergio Mattarella. Più un quarto classificato da tradizione come hors catégorie per non falsare la kafkiana “competizione” […].

L’editoriale di oggi.

Bamba della settimana, l’anti-premio di Feltri è da presa per il Colle

Bamba della settimana, il surreale anti-premio feltriano da presa per il Colle

Conte ter, che sorpresa! Dopo i “temi”, rispuntano le poltrone…

C’è una novità sulla strada erta e tortuosa che dovrebbe condurre al varo del Conte ter. Una novità che arriva direttamente dal tavolo di lavoro convocato dal Presidente della Camera Roberto Fico con le forze della (ex?) maggioranza rosso-gialla. Riunite, dopo i primi giri di consultazioni, per trovare un’intesa su un programma di Governo che dovrebbe costituire la bussola per il prosieguo della legislatura. Eppure, nonostante l’enfasi sui temi, alla fine, non sorprendentemente, è rispuntato il discorso avito sulle poltrone […].

L’editoriale di stamani.

https://www.romait.it/conte-ter-che-sorpresa-dopo-i-temi-rispuntano-le-poltrone.html

https://www.quiitalia.eu/conte-ter-alla-fine-tutto-cambiera-affinche-tutto-rimanga-come.html

Dimissioni e reincarico, la (rischiosa) ultima tentazione di Conte

È “dimissioni e reincarico” il nuovo mantra in auge presso la maggioranza rosso-gialla, che gradualmente sta vincendo anche le resistenze del bi-Premier Giuseppe Conte. Il quale parrebbe ormai essere giunto alla conclusione che l’operazione “costruttori” è stata definitivamente demolita. E potrebbe quindi essere tentato da una mossa che finora aveva sempre escluso, essendo perfettamente consapevole che si tratta di un’arma a doppio taglio […].

L’editoriale di stamani.

https://www.romait.it/dimissioni-e-reincarico-la-rischiosa-ultima-tentazione-di-conte.html

https://www.quiitalia.eu/dimissioni-e-reincarico-conte-cede-al-pressing-e-gia-oggi-sale-al-quirinale.html

BisConte dimezzato, e se l’uomo del Colle dicesse no?

Ora che il Senato ha ufficialmente investito il bi-Premier Giuseppe Conte dei panni simil-calviniani del BisConte dimezzato, ci sono varie partite che si incrociano. E tutte si reggono su sottilissimi equilibri i cui fili, prima o poi, dovranno necessariamente dipanarsi di fronte al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Che per ora, a dispetto delle numerose sollecitazioni, preferisce mantenere il proprio riserbo, ben conscio che anche il silenzio (soprattutto il suo) può essere assordante […].

L’editoriale di stamattina.

https://www.romait.it/bisconte-dimezzato-e-se-luomo-del-colle-dicesse-no.html

https://www.quiitalia.eu/bisconte-dimezzato-ora-e-corsa-contro-il-tempo-per-trovare-i-costruttori.html

Italia Viva ritira i Ministri, l’ora del Renzi-Conte apre la crisi di Governo

Italia Viva ritira i Ministri Elena Bonetti e Teresa Bellanova, rispettivamente titolari della Famiglia e dell’Agricoltura, e il sottosegretario agli Esteri Ivan Scalfarotto. Nessuna sorpresa è dunque arrivata dall’attesissima conferenza stampa del leader del partito Matteo Renzi. Si apre dunque, malgrado gli accorati appelli del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, una nuova crisi di Governo. Per la quale si stanno già delineando vari scenari […].

L’editoriale di stamattina.

https://www.romait.it/italia-viva-ritira-i-ministri-lora-del-renzi-conte-apre-la-crisi-di-governo.html

https://www.quiitalia.eu/italia-viva-ritira-i-ministri-si-apre-la-crisi-e-la-palla-passa-a-mattarella.html

Conte-Renzi, ora si sussurra una data per la crisi che non ci sarà mai

Nell’estenuante partita a scacchi Conte-Renzi, l’ultima mossa l’ha fatta l’ex Rottamatore. Una lettera rivolta proprio al bi-Premier a poche ore dall’atteso faccia a faccia nell’ambito della prevista verifica di maggioranza. La tensione resta altissima, al punto che i commentatori iniziano a dipingere vari scenari riguardo a un’eventuale crisi di Governo. Ma, alla fine, è più probabile che quello del senatore fiorentino si rivelerà l’ennesimo penultimatum fine a se stesso […].

L’editoriale di oggi.

https://www.romait.it/conte-renzi-ora-si-sussurra-una-data-per-la-crisi-che-non-ci-sara-mai.html

https://www.quiitalia.eu/conte-renzi-iv-detta-le-sue-condizioni-e-ora-si-guarda-al-28-dicembre.html

Stretta di Natale, l’incoerenza di un Governo di falchi (ma non di aquile)

Alla fine, non così sorprendentemente, pare proprio che stretta di Natale sarà. Secondo indiscrezioni, infatti, l’ultima giravolta pseudo-clinica dell’esecutivo colorerà di rosso l’intera Penisola dalla Vigilia fino all’Epifania. Questo, almeno, è l’orientamento su cui stanno spingendo i falchi della maggioranza. Che, perseverando nella sconcertante schizofrenia di Governo, dimostrano chiaramente di non essere delle aquile […].

L’editoriale di stamattina.

https://www.romait.it/stretta-di-natale-lincoerenza-di-un-governo-di-falchi-ma-non-di-aquile.html

https://www.quiitalia.eu/stretta-di-natale-il-governo-verso-lo-sciockdown-dalla-vigilia-allepifania.html

Natale in rosso, il (pessimo) film prospettato dal Governo per le feste

Per le prossime festività, è in arrivo un Natale in rosso. Sembra il titolo di un film, magari uno di quei cinepanettoni tipici del periodo. Invece è l’ultima trovata di un esecutivo che, più che operare per ridurre i numeri della pandemia, sembra sfruttare tali numeri per giustificare il proprio operato. Un operato, peraltro, sconcertante, come ha evidenziato anche Italia Viva: il micro-partito renziano che, da tempo, si comporta stabilmente alla stregua di un’opposizione interna […].

L’editoriale di stamani.

https://www.romait.it/natale-in-rosso-il-pessimo-film-prospettato-dal-governo-per-le-feste.html

https://www.quiitalia.eu/natale-in-rosso-il-governo-prepara-unaltra-inutile-stretta-per-le-feste.html

Recovery Plan, Italia Viva minaccia (ancora) la resa dei Conte

Passata la tempesta (sul Mes), non s’odono augelli governativi far festa, poiché all’orizzonte infuria già la burrasca sul Recovery Plan. Nell’occhio del ciclone – tanto per proseguire la metafora meteorologica – c’è proprio il bi-Premier Giuseppe Conte, da giorni oggetto degli strali di Italia Viva. Il micro-partito renziano ha nel mirino soprattutto la task force di esperti che dovrebbero supervisionare i progetti da finanziare con l’euro-programma Next Generation Eu. Il redde rationem, però, verosimilmente è ancora di là da venire […].

L’editoriale di oggi.

https://www.romait.it/recovery-plan-italia-viva-minaccia-ancora-la-resa-dei-conte.html

https://www.quiitalia.eu/recovery-plan-renzi-evoca-la-crisi-di-governo-pero-non-morde-mai.html