Coronavirus, isolato il ceppo italiano, speranza per farmaci e vaccini

«In questo giorno dedicato alle malattie rare dobbiamo sentire il dovere di ringraziare chi sta operando con fatica, con sacrificio, con abnegazione per contrastare il pericolo del coronavirus: i medici, gli infermieri, il personale della Protezione civile, i ricercatori, le donne e gli uomini delle Forze Armate e di quelle di polizia, tutti coloro che in qualche modo si trovano in prima linea». Così il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, celebrando al Quirinale il trentesimo anniversario di Telethon.

Il caso ha voluto che questa ricorrenza sia praticamente venuta a coincidere con un’importantissima scoperta scientifica: l’isolamento del ceppo italiano del COVID-19 ad opera dei ricercatori dell’ospedale Luigi Sacco di Milano coordinati dall’immunologa Claudia Balotta, che già nel 2003 aveva individuato il virus della SARS […].

L’editoriale di stamani.

https://www.romait.it/articoli/30777/coronavirus-isolato-il-ceppo-italiano-speranza-per-farmaci-e-vaccini

Salute, isolato al Sacco di Milano il ceppo italiano del coronavirus

Coronavirus, dall’emergenza spunta il governissimo?

Test per l’esame di giornalismo. Il candidato consideri le seguenti dichiarazioni di replica alla proposta di “governissimo” lanciata ufficiosamente dal leader della Lega Matteo Salvini per superare l’emergenza COVID-19, con le uniche condizioni che serva ad «accompagnare il Paese al voto» e che non ne faccia parte il bi-Premier Giuseppe Conte:

a) «Un Governo di unità nazionale? Siamo già un Governo unito per la nazione» (proprio l’ex Avvocato del popolo, che sente la poltrona di Palazzo Chigi sempre più traballante. Giuseppi stai sereno) […].

L’editoriale di stamattina.

https://www.romait.it/articoli/30768/coronavirus-dall-emergenza-spunta-il-governissimo

Coronavirus, da Salvini l’appello per un Governo di unità nazionale

Coronavirus, la situazione a Roma e nel Lazio

Al momento, lo spauracchio del coronavirus sta facendo più danni del virus stesso. Soprattutto in una città come Roma, in cui tutti i test effettuati sono risultati negativi, «compresi i casi di Nettuno e quelli dell’A.O. Sant’Andrea», come ha spiegato l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato.

Non si è quindi registrato alcun caso autoctono, e in più i tre pazienti provenienti dalla Cina che erano stati ricoverati allo Spallanzani sono praticamente guariti. Eppure, malgrado i freddi dati indichino che non c’è nessuna emergenza, la psicosi irrazionalmente dilaga […].

L’editoriale di stamattina.

https://www.ilquotidianodellazio.it/articoli/36979/coronavirus-la-situazione-a-roma-e-nel-lazio

Salute, a Roma la paura del virus fa più danni del virus

Coronavirus, il Premier Conte: “stop alle polemiche”. A parte le sue…

Test per l’esame di giornalismo. Il candidato consideri le seguenti dichiarazioni rilasciate dal bi-Premier Giuseppe Conte in relazione all’emergenza sul coronavirus:

a) «Parlerò con tutti i Governatori in videoconferenza, anche quelli delle Regioni che non sono coinvolti. Tutti dobbiamo perseguire un coordinamento. Se non ci riuscissimo saremmo pronti a misure che contraggano le prerogative dei Governatori» (La Repubblica. È un po’ come chiedere i pieni poteri, ma volete mettere con che stile lo fa Giuseppi?) […].

L’editoriale di stamani.

https://www.romait.it/articoli/30742/coronavirus-il-premier-conte-stop-alle-polemiche-a-parte-le-sue

Coronavirus, le polemiche del Premier che chiede di fermare le polemiche

Salute, tutti gli errori del Governo sul coronavirus

Su una cosa il bi-Premier Giuseppe Conte ha certamente ragione: l’aumento dei casi di coronavirus accertati in Italia è dovuto anche al maggior numero di controlli eseguiti negli ultimi giorni.

Statisticamente non c’è nulla di anomalo, il che rende ancora più inquietante il fatto che Giuseppi abbia ammesso di essere «rimasto sorpreso dall’esplosione del numero di casi»: soprattutto se si pensa che neanche un mese fa sosteneva che «i cittadini italiani devono stare sereni e tranquilli» – a conferma di quanto sia deleteria l’espressione “stai sereno”.

Il vero problema, comunque, – ed è un problema piuttosto serio – è che sulla crisi da COVID-19 il Governo non ha azzeccato una singola mossa. E l’aggravante è che non sembra neppure rendersene conto […].

L’editoriale di oggi.

https://www.romait.it/articoli/30730/salute-tutti-gli-errori-del-governo-sul-coronavirus

Salute, ecco perché sul coronavirus il Governo ha sbagliato tutto

Roma, via alle grandi manovre per il Campidoglio: ecco il toto-nomi

La campagna elettorale per le prossime Comunali di Roma è ufficialmente entrata nel vivo. Il che suona un po’ paradossale, se si pensa che, salvo interruzioni anticipate della consiliatura, al voto manca ancora più di un anno.

Eppure, sarà perché di anticipato, alla Laura Pausini, c’è già la primavera, o più prosaicamente per l’importanza (è il caso di dirlo) capitale che riveste politicamente una vittoria nell’Urbe, le grandi manovre sono già scattate: in tutti i partiti, nessuno escluso […].

L’editoriale di oggi.

https://www.romait.it/articoli/30710/roma-via-alle-grandi-manovre-per-il-campidoglio-ecco-il-toto-nomi

Roma, via alla campagna elettorale: tutti i nomi per il Campidoglio

Governo, la montagna-Renzi ha partorito un topolino

La vera notizia è che, per una volta, il bi-Premier Giuseppe Conte ha rubato la scena a Matteo Renzi. Non solo: lo ha fatto con una dichiarazione laconica e senza fronzoli – vale a dire con uno stile inversamente proporzionale alla logorrea del leader di Italia Viva. «Mi prenderò qualche giorno per poi lanciare una cura da cavallo per il sistema Italia. Siamo in emergenza, e dobbiamo tutti lavorare».

Che fosse o meno una sorta di spot, non si può certo dar torto al Presidente del Consiglio quando definisce la crescita la vera priorità dell’esecutivo rosso-giallo. Non a caso, il tema ha subito acceso il dibattito […].

L’editoriale di stamani.

https://www.romait.it/articoli/30700/governo-la-montagna-renzi-ha-partorito-un-topolino

Governo, la pistola scarica di Renzi ricarica il Premier Conte