Santo Natale, ecco perché Gesù può davvero essere nato il 25 dicembre

Il mistero del Santo Natale è il mistero della nascita di Gesù Cristo. Un enigma bimillenario dalle mille sfaccettature – teologiche, innanzitutto. Una di esse riguarda la data della Natività, tradizionalmente fissata al 25 dicembre di 2020 anni fa […].

L’editoriale di stamani.

https://www.romait.it/santo-natale-ecco-perche-gesu-puo-davvero-essere-nato-il-25-dicembre.html

https://www.quiitalia.eu/santo-natale-tutti-gli-indizi-in-favore-della-storicita-della-tradizione.html

Solstizio, occhi al cielo: il 21 dicembre Giove e Saturno daranno spettacolo

Il solstizio d’inverno 2020 promette di essere pirotecnico. Merito dei giganti gassosi Giove e Saturno, che il 21 dicembre si troveranno a occupare la stessa porzione di cielo, apparendo come un unico, brillantissimo corpo celeste.

È un fenomeno noto come Grande Congiunzione, che in queste proporzioni si era verificato per l’ultima volta nel 1226, ovvero quasi 800 anni fa. Il re del sistema solare e il signore degli anelli si troveranno infatti alla loro minima distanza, producendo un allineamento impressionante – ancorché solo apparente. Nella realtà, infatti, saranno separati da circa 730 milioni di chilometri, cioè circa 5 unità astronomiche (la distanza tra la Terra e il Sole) […].

L’articolo di oggi.

https://www.romait.it/solstizio-occhi-al-cielo-il-21-dicembre-giove-e-saturno-daranno-spettacolo.html

https://www.quiitalia.eu/solstizio-lo-spettacolo-di-giove-e-saturno-per-salutare-la-nascita-di-gesu.html

Venere, nell’atmosfera un potenziale indizio della vita

L’atmosfera di Venere potrebbe nascondere tracce di vita. È stata infatti rilevata una sostanza, la fosfina (PH3), che sulla Terra è il prodotto di un’attività di tipo biologico, antropica oppure microbica. Peraltro, si tratta di un gas piuttosto instabile, che in un ambiente come quello venusiano dovrebbe trasformarsi in molecole diverse. «Il fatto che persista per tanto tempo è un’ulteriore indicazione che c’è una sorgente di fosfina su Venere» ha commentato John Robert Brucato, astrobiologo dell’osservatorio INAF di Arcetri […].

L’articolo di stamani.

https://www.romait.it/venere-nellatmosfera-un-potenziale-indizio-della-vita.html

https://www.quiitalia.eu/venere-nellatmosfera-un-gas-che-potrebbe-indicare-la-vita-microbica.html