«Ero ateo, ho letto Ratzinger e mi sono convertito»

Giuliano Guzzo

L’altro giorno mi sono imbattuto in una lista che non avrei mai voluto vedere: quella dei venti libri più letti dagli italiani tra il 2010 e il 2019. A parte un titolo intramontabile, Il Piccolo Principe, quasi solo volumi di uno spessore che, ecco, lasciamo stare. Per fortuna, a risollevarmi l’umore ci ha pensato la scoperta della storia di Uan Dung, un ingegnere di 27 anni di origini asiatiche impiegato una piccola società vicino a Pamplona.

View original post 274 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...