Benedetto XVI, “l’errore sostanziale” e il “non ci indurre in tentazione”

Nell’ambito della Magna Quaestio, ovvero il dibattito sulle (probabilissime) non-dimissioni di Papa Benedetto XVI, c’è una posizione particolare in voga soprattutto negli Stati Uniti. È la cosiddetta «teoria dell’errore sostanziale», secondo cui, sintetizzando al massimo, Joseph Ratzinger avrebbe effettivamente redatto la celeberrima Declaratio in modo invalido, ma lo avrebbe fatto “inconsapevolmente”. Un’ipotesi criticata da Andrea Cionci, collaboratore di Libero e principale autore italiano dell’inchiesta, e sulla quale RomaIT offre ora un nuovo contributo […].

L’editoriale di oggi.

Benedetto XVI, “l’errore sostanziale” e il “non ci indurre in tentazione”

Benedetto XVI, la teoria dell’errore sostanziale smentita dal Padre Nostro

Vaticano, i dubbi dall’America sul vero Papa (che non colgono nel segno…)

Di quando in quando, il Vaticano torna a essere scosso dai dubbi sulla cosiddetta Magna Quaestio. Ovvero la “grande questione” su chi sia davvero il Papa, viste le difficoltà a interpretare la celeberrima Declaratio di Benedetto XVI come certificazione di dimissioni. Le riflessioni più recenti arrivano da Oltreoceano: anche se hanno il torto di non cogliere realmente nel segno […].

L’editoriale di stamattina.

Vaticano, i dubbi dall’America sul vero Papa (che non colgono nel segno…)

Vaticano, ora anche dall’America piovono dubbi sulla “Magna Quaestio”

Ucraina, sicuri che l’Occidente stia cercando di allentare le tensioni?

Test per l’esame di giornalismo sulla guerra in Ucraina e gli sforzi per allentare le tensioni tra Mosca e Kiev. Il candidato consideri che, solo nell’ultima decina di giorni:

a) Il Ministro degli Esteri grillino Luigi Di Maio, come informa l’ANSA, ha annunciato di aver «espulso 30 diplomatici russi per motivi di sicurezza nazionale» […].

L’editoriale di stamattina.

Ucraina, sicuri che l’Occidente stia cercando di allentare le tensioni?

https://www.quiitalia.eu/ucraina-se-oltre-al-conflitto-vero-ce-anche-la-guerra-delle-parole.html

Benedetto XVI si scusa per gli abusi nella Chiesa: dove sarebbe la notizia?

Papa Benedetto XVI ha chiesto scusa alle vittime di abusi da parte di pedofili preti in seguito al rapporto relativo all’Arcidiocesi di Monaco e Frisinga. Non è certo la prima volta, visto che, per esempio, lo aveva già fatto nel 2010 mediante una lettera pastorale indirizzata ai cattolici dell’Irlanda […].

L’editoriale di oggi.

Benedetto XVI si scusa per gli abusi nella Chiesa: dove sarebbe la notizia?

https://www.quiitalia.eu/benedetto-xvi-si-scusa-per-gli-abusi-i-media-continuano-a-gettare-fango.html

Benedetto XVI, riparte la vergognosa macchina del fango sui pedofili preti

Chi ha paura di Papa Benedetto XVI? Viene da chiederselo, alla luce dell’ignobile attacco subito da Sua Santità sullo scandalo dei pedofili preti (e non “preti pedofili”: nomina sunt consequentia rerum). Un attacco basato su un report che muove a Joseph Ratzinger delle accuse pretestuose, vergognose e – soprattutto – già da tempo confutate […].

L’editoriale di stamani.

Benedetto XVI, riparte la vergognosa macchina del fango sui pedofili preti

Immacolata Concezione, alle origini delle celebrazioni dell’8 dicembre

L’8 dicembre la Chiesa Cattolica celebra l’Immacolata Concezione della Beatissima Vergine Maria, preservata dal peccato originale fin dal primo istante del Suo concepimento. Un dogma (cioè una verità di fede) proclamato da Papa Pio IX nello stesso giorno del 1854, attraverso la costituzione apostolica Ineffabilis Deus. Bolla che afferma che questo speciale privilegio fu accordato alla Madonna per grazia di Dio «in previsione dei meriti di Gesù Cristo Salvatore del genere umano» […].

L’editoriale di oggi.

Immacolata Concezione, alle origini delle celebrazioni dell’8 dicembre

Benedetto il katéchon, la profezia di San Paolo e il Padre Nostro

L’ipotesi che sia davvero Papa Benedetto il katéchon (il “trattenitore” del Male) preconizzato da San Paolo potrebbe incredibilmente avere un riscontro nell’attualità. Un riscontro, almeno all’apparenza, piuttosto paradossale, per esempio perché i suoi prodromi risalgono (di nuovo) a circa 2.000 anni fa. Ma anche perché coinvolge una delle decisioni più discusse e discutibili del Vaticano odierno – la “riforma” del Pater Noster […].

https://www.romait.it/benedetto-il-katechon-la-profezia-di-san-paolo-e-il-padre-nostro.html

Il paradosso di Benedetto XVI, liberatore e insieme trattenitore del Male

Torniamo ancora sulla vexata quaestio relativa alla Declaratio di Papa Ratzinger perché, oltre al resto, potrebbe essere all’origine di una sorta di “paradosso di Benedetto XVI”. Il quale, lasciando libero il soglio di San Pietro, ha in qualche modo permesso lo scatenamento del Male. Quello stesso Male alla cui propagazione, tuttavia, continua a opporsi strenuamente anche dall’esilio […].

Il paradosso di Benedetto XVI, liberatore e insieme trattenitore del Male

Bye bye ddl Zan, il Senato ha scelto le libertà di pensiero ed espressione

Bye bye ddl Zan: il Senato ha votato un nuovo stop all’iter della normativa che sa tanto di pietra tombale sul provvedimento. Ora, infatti, sarà possibile solamente presentare un nuovo testo, che dovrà ripartire da capo, in Commissione, dove però non potrà approdare prima di sei mesi. L’istituzione dell’orwelliano Miniver e della polizia del pensiero (unico) dovranno ancora aspettare […].

L’editoriale di oggi.

Bye bye ddl Zan, il Senato ha scelto le libertà di pensiero ed espressione