Bamba della settimana, se a volte l’esecutivo è fin troppo Franco…

Nuova edizione del “Bamba della settimana”, l’anti-premio con cui l’attuale direttore editoriale di Libero Vittorio Feltri usava omaggiare ironicamente il meglio del peggio del periodo. Per l’occasione sono stati selezionati tre casi governativi. Che, per citare il Maestro Franco Battiato, sanno molto di “frammenti di verità sepolte” […].

L’editoriale di oggi.

Bamba della settimana, se a volte l’esecutivo è fin troppo Franco…

Bamba della settimana, il Governo si fa sfuggire frammenti di verità sepolte

Bonus Renzi, la riforma fiscale cancella i 100€, ma non è per forza un male

Fuori il cosiddetto Bonus Renzi e la seconda aliquota Irpef, dentro detrazioni e assegno unico per i figli. Si può riassumere così, in soldoni, l’intesa di maggioranza relativa alla riforma fiscale che comunque dovrà passare per il vaglio del Premier Mario Draghi. In ogni caso, per una visione d’insieme bisognerà aspettare la Legge di Bilancio: intanto, però, si alzano già le prime critiche […].

L’editoriale di stamani.

Bonus Renzi, la riforma fiscale cancella i 100€, ma non è per forza un male

Riforma del catasto, sulle tasse è di nuovo alta tensione nel Governo

È la riforma del catasto l’ultimo casus belli che sta dilaniando (di nuovo) la maggioranza eterogenea che sostiene il Premier Mario Draghi. A dare fuoco alle polveri, per questioni sia di merito che di metodo, è stata la Lega, scatenando immediatamente la bagarre politica. Una bagarre in cui, in modo piuttosto singolare, tutti potrebbero essere almeno in parte nel giusto […].

L’editoriale di stamattina.

Riforma del catasto, sulle tasse è di nuovo alta tensione nel Governo

Ecocatastrofismo, il 2020 tra gli anni più caldi malgrado il crollo della CO2

Tana (di nuovo) per l’ecocatastrofismo. Stavolta, a svelarne gli altarini sono state due agenzie internazionali che hanno ancora una volta fatto strame della correlazione tra CO2 e riscaldamento del pianeta. Dimostrando, se mai ce ne fosse stato ancora bisogno, che il peggior nemico dei teoremi ambientalisti è la realtà […].

L’editoriale di stamani.

Ecocatastrofismo, il 2020 tra gli anni più caldi malgrado il crollo della CO2

Green Deal, l’inutile piano Ue che salasserà famiglie e ceto medio

È probabile che l’espressione European Green Deal non dica granché a molti, come d’altronde capita spesso quando c’è di mezzo la burocrazia – soprattutto internazionale. Neppure l’interpretazione letterale (“accordo verde europeo”) rende giustizia alla locuzione, che raffigura il pacchetto per il clima appena approvato dalla Commissione Ue. E che, una volta di più, potrebbe anche essere churchillianamente tradotto come lacrime, sudore e sangue […].

L’editoriale di oggi.

Green Deal, l’inutile piano Ue che salasserà famiglie e ceto medio

Lega slegata, se Salvini ondeggia tra maggioranza e opposizione interna…

Pare proprio che vi sia una Lega slegata dal resto della maggioranza (fin troppo) eterogenea che sostiene il Premier Mario Draghi. Il che non è una sorpresa, considerando l’abissale divario ideologico tra il partito di via Bellerio e il resto dei frenemies governativi […].

L’editoriale di stamattina.

Lega slegata, se Salvini ondeggia tra maggioranza e opposizione interna…

Lega slegata, le incognite del Salvini “di lotta e di Governo”

Consultazioni ter, Draghi ci prova ma il problema resta questo Parlamento

Le consultazioni ter, quelle del Premier incaricato Mario Draghi dopo i precedenti del Capo dello Stato Sergio Mattarella e del Presidente della Camera Roberto Fico, sono entrate nel vivo. Le prime audizioni sono state quelle dei “piccoli”, il cui peso specifico, però, è spesso inversamente proporzionale alle dimensioni. Come ha ricordato a tutti – soprattutto al Presidente del Consiglio dimissionario Giuseppe Conte – il leader italovivo Matteo Renzi. Evidenziando ulteriormente, casomai ce ne fosse stato bisogno, che il vero difetto di tutta l’attuale legislatura sta nel manico […].

L’editoriale di oggi.

https://www.romait.it/consultazioni-ter-draghi-ci-prova-ma-il-problema-resta-questo-parlamento.html

https://www.quiitalia.eu/consultazioni-ter-e-nel-manico-il-difetto-che-puo-far-affondare-draghi.html

Governo Draghi, la verità è che la sola via per un esecutivo forte è il voto

Alla fine, senza alcun coup de théâtre, Governo Draghi sarà. O meglio, dovrebbe essere, visto che la strada dell’ex Governatore della Bce è impervia almeno quanto quella che ha portato alla rovinosa caduta di Giuseppe Conte. Non a caso il Premier designato dal Capo dello Stato Sergio Mattarella ha accettato con riserva il compito di formare un esecutivo istituzionale. Extrema ratio prima dell’eventuale scioglimento delle Camere, che il Quirinale vorrebbe evitare ma che rappresenterebbe invece la vera e definitiva soluzione di questa crisi […].

L’editoriale di stamattina.

https://www.romait.it/governo-draghi-la-verita-e-che-la-sola-via-per-un-esecutivo-forte-e-il-voto.html

https://www.quiitalia.eu/governo-draghi-lasso-di-mattarella-dal-sapore-di-ultima-spiaggia.html

Manovra 2021, il fondo Covid decurtato in favore delle onorevoli regalie

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato la Manovra 2021 e, maliziosamente, verrebbe da chiedersi se l’abbia anche letta o se, più semplicemente, si sia rassegnato. Perché anche stavolta i conti, anzi i Conte non tornano. Né nel giardino dell’Europa, che ci ha già bacchettati per la mancanza di almeno parte delle coperture. Né nell’orticello dell’Italia, dove alcune scelte finanziarie lasciano, come minimo, sconcertati […].

L’editoriale di oggi.

https://www.romait.it/manovra-2021-il-fondo-covid-decurtato-in-favore-delle-onorevoli-regalie.html

https://www.quiitalia.eu/manovra-2021-spuntano-13-miliardi-per-le-mancette-dei-parlamentari.html

Recovery a fondo, c.v.d.: il veto di Ungheria e Polonia fa saltare l’intesa

Da Recovery Fund a Recovery a fondo è stato un attimo. Com’era infatti ampiamente prevedibile, la richiesta di votare per intero il pacchetto tripartito del Quadro Finanziario Pluriennale ha terremotato l’intesa faticosamente raggiunta qualche giorno fa. E, di riflesso, anche la Manovra italiana per il 2021, nella quale il Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri pregustava da tempo l’inserimento dell’acconto sui finanziamenti europei […].

L’editoriale di oggi.

https://www.romait.it/recovery-a-fondo-c-v-d-il-veto-di-ungheria-e-polonia-fa-saltare-lintesa.html

https://www.quiitalia.eu/recovery-a-fondo-sullo-stato-di-diritto-crolla-il-castello-di-carte-delleuropa.html