Furbetti del vaccino, c’è chi rifiuta il siero e chi invece “salta la fila”

Dopo quelli del cartellino e quelli del quartierino, non potevano certo mancare i furbetti del vaccino. Una schiera – per ora non particolarmente folta – di personalità anche istituzionali sospettate di aver piegato regole ed elenchi ai propri desiderata. Gli ultimi a finire nel tritacarne social-mediatico sono stati Nicola Morra, presidente grillino della Commissione Antimafia, e Andrea Scanzi, firma de Il Fatto Quotidiano. I quali sono, comunque, in buonissima compagnia […].

L’editoriale di oggi.

https://www.romait.it/furbetti-del-vaccino-ce-chi-rifiuta-il-siero-e-chi-invece-salta-la-fila.html

https://www.quiitalia.eu/furbetti-del-vaccino-cosi-i-vip-aggirano-le-liste-delle-categorie-prioritarie.html

Conte ter, che sorpresa! Dopo i “temi”, rispuntano le poltrone…

C’è una novità sulla strada erta e tortuosa che dovrebbe condurre al varo del Conte ter. Una novità che arriva direttamente dal tavolo di lavoro convocato dal Presidente della Camera Roberto Fico con le forze della (ex?) maggioranza rosso-gialla. Riunite, dopo i primi giri di consultazioni, per trovare un’intesa su un programma di Governo che dovrebbe costituire la bussola per il prosieguo della legislatura. Eppure, nonostante l’enfasi sui temi, alla fine, non sorprendentemente, è rispuntato il discorso avito sulle poltrone […].

L’editoriale di stamani.

https://www.romait.it/conte-ter-che-sorpresa-dopo-i-temi-rispuntano-le-poltrone.html

https://www.quiitalia.eu/conte-ter-alla-fine-tutto-cambiera-affinche-tutto-rimanga-come.html

Responsabili e irresponsabili, Conte si (semi)salva e ora aspetta Mattarella

Tutta questione di responsabili e irresponsabili. Categorie ondivaghe e sfuggenti i cui contorni – proprio come la reputazione – mutano in base alla sensibilità del soggetto politico. Soprattutto in riferimento alla crisi di Governo che pare in via di risoluzione dopo la fiducia concessa dal Senato al bi-Premier Giuseppe Conte – però senza maggioranza assoluta. Dettaglio non trascurabile, anche perché ora la palla torna nelle mani del Capo dello Stato Sergio Mattarella. E c’è un precedente recente che non dovrebbe far dormire sonni tranquilli al fu Avvocato del popolo […].

L’editoriale di oggi.

https://www.romait.it/responsabili-e-irresponsabili-conte-si-semisalva-e-ora-aspetta-mattarella.html

https://www.quiitalia.eu/responsabili-e-irresponsabili-il-bisconte-dimezzato-e-il-ruolo-di-mattarella.html

Curva epidemiologica, la flessione dei contagi e il tempo di Speranza

Test per l’esame di giornalismo sulla curva epidemiologica che, Deo gratias, continua a flettere. Il candidato consideri che:

a) Il Ministro nomen omen della Salute Roberto Speranza si è espresso contro l’obbligo di vaccinazione. L’obiettivo, piuttosto, è «una grande campagna in grado di convincere gli Italiani che il vaccino è la strada giusta per uscire dall’emergenza Covid». Tu chiamale, se vuoi, persuasioni… […]

L’editoriale di stamani.

https://www.romait.it/curva-epidemiologica-la-flessione-dei-contagi-e-il-tempo-di-speranza.html

https://www.quiitalia.eu/curva-epidemiologica-se-lavvento-e-un-tradizionale-tempo-di-speranza.html

Italia Viva, Italia moribonda: o del Rottamatore rottamato

Test per l’esame di giornalismo su Italia Viva, il micro-partito di Matteo Renzi che, come i pifferi di montagna, andò per suonare e tornò suonato. Il candidato consideri che:

a) Riferendosi alla recentissima tornata elettorale che ha riservato a Iv percentuali da prefisso, l’altro Matteo ha dichiarato che «il dato di Italia Viva è stato straordinario». Poi si è svegliato tutto sudato […].

L’editoriale di stamattina.

https://www.romait.it/italia-viva-italia-moribonda-o-del-rottamatore-rottamato.html

https://www.quiitalia.eu/italia-viva-cosi-renzi-il-rottamatore-sta-rottamando-se-stesso.html

Realpolitik, se il Governo si accorge dello iato tra ideologia e realtà…

Con il termine realpolitik si intende una prassi politica che, essendo improntata al pragmatismo, antepone gli obiettivi concreti alle questioni di principio. In pratica, è la realtà che bussa alla porta dei Governi – e lo fa sempre, prima o poi – per sottolineare l’incolmabile iato con l’ideologia. Come non ha potuto evitare di accorgersi anche la maggioranza rosso-gialla. Soprattutto in relazione a due temi (ma ce ne sarebbero altri) solitamente trattati con i paraocchi: l’immigrazione e la scuola […].

L’editoriale di stamani.

Realpolitik, se il Governo si accorge dello iato tra ideologia e realtà…

Realpolitik, il timore della disfatta alle urne fa cambiare rotta all’esecutivo

Caso Magistratopoli, la legge è davvero uguale per tutti?

Ogni giorno che passa, il caso Magistratopoli assume contorni sempre più tragicomici. A cominciare dall’ostinazione con cui i media mainstream evitano di parlarne. E, in certe intercettazioni a carico dell’attore principale, l’ex Pm Luca Palamara, il confine tra dramma e farsa si fa davvero molto sottile […].

L’editoriale di oggi.

Caso Magistratopoli, la legge è davvero uguale per tutti?

Caso Magistratopoli, ora Palamara prova (vanamente) a difendersi in tv

Prescrizione, minacce incrociate nel Governo sul “fine processo mai”

Volendo fare un paragone nautico, si potrebbe dire che il Governo Conte è una nave il cui barometro indica costantemente burrasca. L’unica variante riguarda la causa scatenante – e bisogna ammettere che in tal senso l’esecutivo rosso-giallo è tutto fuorché privo di fantasia. Per dire, non si sono ancora spenti gli echi della rissa sul MES, ché già le forze di maggioranza sono tornate a scontrarsi, stavolta sulla giustizia.

Il tema specifico, in realtà, non è esattamente una novità, bensì un “cavallo di ritorno” come l’affaire prescrizione – cose che capitano quando una squadra è talmente litigiosa da scegliere sempre di procrastinare i nodi, fingendo di ignorare che prima o poi verranno al pettine. Stavolta il casus belli è rappresentato dall’imminente entrata in vigore della legge, firmata dal Ministro della Giustizia grillino Alfonso Bonafede, che prevede l’annullamento della prescrizione stessa dopo la sentenza di primo grado […].

L’editoriale di oggi.

https://www.romait.it/m/articoli/29990/prescrizione-minacce-incrociate-nel-governo-sul-fine-processo-mai?

Prescrizione, sul “fine processo mai” botte da orbi tra M5S, Pd e Iv

Governo, tensione di nuovo altissima, e il centrodestra vola nei sondaggi

Test per l’esame di giornalismo. Il candidato consideri i seguenti fatti inerenti il BisConte, che per inciso sono peccati veniali rispetto all’incapacità del Governo rosso-giallo di risolvere crisi gravissime come quelle di Alitalia, dell’ex Ilva o di Whirlpool:

a) Il bi-Premier Giuseppe Conte ha difeso la riforma della prescrizione nel processo penale voluta dal M5S, in base alla quale i procedimenti non potranno più essere estinti per eccesso di durata una volta emessa la sentenza di primo grado. E ringraziamo che i manettari grillini non l’abbiano anticipata al rinvio a giudizio […].

L’editoriale di oggi.

https://www.romait.it/m/articoli/29910/governo-tensione-di-nuovo-altissima-e-il-centrodestra-vola-nei-sondaggi?

Governo, tra prescrizione e caso Renzi la tensione torna altissima