Qatar 2022, Infantino si unisce alla fiera dell’ipocrisia

Quando la politica si immischia nello sport non succede mai niente di buono, e i Mondiali di Qatar 2022 non fanno eccezione. Con una doppia aggravante, per l’occasione: un’ingerenza politically correct e la “firma” di un alto papavero quale Gianni Infantino, il numero uno del calcio internazionale. Che però, nei fatti, è stato clamorosamente smentito dalla stessa organizzazione che presiede […].

L’editoriale di stamani.

Usa, Biden shock: vuole che si indaghi sul “rivale” Elon Musk

Ormai è evidente che il leader del Partito Democratico Usa ha un enorme problema con la democrazia. Difficilmente, altrimenti Sleepy Joe Biden avrebbe insinuato che bisognerebbe indagare su Elon Musk, imprenditore, novello CEO di Twitter e, soprattutto, suo avversario politico. Il tutto nel silenzio assordante di quanti (in primis i media mainstream), a parti inverse e partiti invertiti, griderebbero pavlovianamente all’allarme fascismo […].

L’editoriale di stamani.

Rave, il Dl sarà migliorato ma le accuse per lo più sono infondate

Com’è ormai universalmente noto, il cosiddetto Decreto anti-rave party del Governo Meloni ha scatenato una ridda di polemiche, anche all’interno dello stesso esecutivo. Tanto che si prospettano già delle modifiche in relazione almeno ad alcune delle criticità. Per quanto la maggior parte delle accuse rivolte al testo non sembrino solo infondate, ma del tutto incoerenti […].

L’editoriale di oggi.

Il Governo Meloni ha la fiducia, ecco tutte le priorità

E adesso il Governo Meloni è pienamente operativo. Senza grandi sorprese, infatti, dopo la Camera anche il Senato ha accordato la fiducia al piano enunciato dalla leader di Fratelli d’Italia nel suo discorso programmatico. Attraverso il quale il neo-Presidente del Consiglio ha delineato tutte le priorità del nuovo esecutivo di centrodestra […].

L’editoriale di stamattina.

Franco Battiato, c’è chi “torna ancora” e chi non se ne è mai andato…

Un anno fa ci lasciava il Maestro Franco Battiato. O meglio, lasciava questa vita terrena, rimanendo con noi sotto altre forme – in primis, naturalmente, la sua musica. Come lui stesso ha affermato nell’ultimo capolavoro, Torneremo ancora, che non è soltanto un testamento spirituale, ma una vera e propria via verso l’infinito […].

L’articolo di stamani.

Franco Battiato, c’è chi “torna ancora” e chi non se ne è mai andato…

Franco Battiato, un anno dopo: analisi dell’ultimo capolavoro del Maestro

Elon Musk all’attacco: non (già) di Twitter, ma dell’intera cultura liberal

Il multimiliardario Elon Musk è tornato all’attacco sul tema della libertà di espressione. E ancora una volta ha puntato il dito contro Twitter, la piattaforma californiana di cui sta trattando l’acquisto. Anche se, a ben vedere, il suo j’accuse è molto più esteso, perché di fatto mette sul banco degli imputati l’intera cultura, anzi ideologia liberal […].

L’editoriale di oggi.

Elon Musk all’attacco: non (già) di Twitter, ma dell’intera cultura liberal

https://www.quiitalia.eu/elon-musk-contro-il-suo-twitter-ha-forti-pregiudizi-di-sinistra.html

Libertà d’espressione, nuovo attacco dagli Usa (e dalla stampa nostrana)

Che vi sia un attacco concentrico (e a vari livelli) contro la libertà d’espressione è ormai acclarato. L’ultimo esempio in tal senso proviene dagli Stati Uniti, ma trova un’inquietante corrispondenza nella stampa italiana. A ulteriore conferma di quanto fosse stato profetico lo scrittore britannico George Orwell nel suo capolavoro 1984 […].

L’editoriale di stamani.

Libertà d’espressione, nuovo attacco dagli Usa (e dalla stampa nostrana)

Libertà d’espressione, dagli Usa un altro passo verso l’orwelliano “Miniver”

Twitter, Elon Musk e il (surreale) dibattito sulla libertà di espressione

Era quasi inevitabile che l’interesse manifestato dal supermiliardario Elon Musk per l’acquisizione di Twitter suscitasse le reazioni più disparate. Meno prevedibile era la possibilità che ravvivasse il dibattito sui rischi per la libertà di espressione. Che però, paradossalmente, sono paventati dagli stessi che hanno sempre apprezzato i bavagli per le opinioni dissenzienti rispetto al pensiero unico […].

L’editoriale di stamani.

Twitter, Elon Musk e il (surreale) dibattito sulla libertà di espressione

https://www.quiitalia.eu/twitter-lofferta-di-acquisto-di-elon-musk-scatena-una-ipocrisia-sinistra.html

I social network come la Cina: censurati Gesù e la libertà religiosa

I social network stanno diventando sempre più un problema per la democrazia e i diritti fondamentali dei cittadini. Non è certo una novità, considerata l’ancestrale libido per il bavaglio, ma sembra che ora gli assalti in stile pensiero unico si stiano intensificando. Come dimostra il fatto che, in materia di libertà religiosa, l’Occidente civilizzato si sta comportando in modo inquietantemente simile alla Cina […].

L’editoriale di oggi.

I social network come la Cina: censurati Gesù e la libertà religiosa

Social network, se Twitter a livello di libertà religiosa sembra la Cina…

Lo stato di emergenza è morto: lunga vita allo stato di emergenza!

E dunque da oggi, 1° aprile, non è più in vigore lo stato di emergenza pandemico (con tutte le conseguenze del caso sulla crisi sanitaria). Tuttavia, dal momento che permane quello “umanitario”, il ritorno alla normalità resta ancora ben lontano dai nostri orizzonti. Salvo che non si voglia considerare come “nuova consuetudine” proprio questa persistente anomalia […].

L’editoriale di oggi.

Lo stato di emergenza è morto: lunga vita allo stato di emergenza!

Dallo stato di emergenza pandemico a quello umanitario: cos’è cambiato?