Nuovo Governo, ecco le tappe e le tempistiche per la formazione

Archiviati il voto per le Politiche 2022 e il relativo spoglio, si è aperto l’iter per la formazione del nuovo Governo. Che, alla luce dei risultati di queste elezioni, dovrebbe essere guidato da Giorgia Meloni, Presidente di FdI, che diventerà dunque il primo Premier donna d’Italia. Tuttavia, il rito laico dell’avvio della prossima legislatura (la XIX) segue una liturgia piuttosto rigida, che richiederà almeno un altro mese prima dell’effettivo varo dell’esecutivo […].

L’editoriale di stamattina.

Campagna elettorale, sfidanti a confronto sulle riforme istituzionali

Nuova puntata dei nostri approfondimenti tematici sui programmi dei principali partiti e coalizioni impegnati nella campagna elettorale per le Politiche del prossimo 25 settembre. Quest’appuntamento verte sulle riforme istituzionali. Sulle quali si sono formati due assi, come minimo, inaspettati […].

L’editoriale di stamattina.

La campagna elettorale è all’insegna dei litigi, ed è puro tafazzismo

È entrata immediatamente nel vivo la campagna elettorale per le Politiche del prossimo 25 settembre. Che, dopo il Governo del Premier Mario Draghi, notoriamente di unità nazionale, per contrasto sembra essere all’insegna delle divisioni. Il che, considerando anche un piccolo e insignificante dettaglio di nome Rosatellum, rappresenta l’ennesima conferma dell’attitudine al tafazzismo che domina la politica nostrana […].

L’editoriale di oggi.

La campagna elettorale è all’insegna dei litigi, ed è puro tafazzismo

Campagna elettorale, dal Governo di unità nazionale si passa alle divisioni

Aumento delle capienze, ecco perché il parere del Cts non ha alcun senso

Il Comitato tecnico scientifico ha dato parere favorevole all’aumento delle capienze per le strutture di settori quali sport e cultura. Si tratta di indicazioni di massima, che il Governo eventualmente deciderà se e come recepire. Ma che, per come sono state formulate, non hanno semplicemente alcun senso […].

L’editoriale di oggi.

Aumento delle capienze, ecco perché il parere del Cts non ha alcun senso

Conte ter, che sorpresa! Dopo i “temi”, rispuntano le poltrone…

C’è una novità sulla strada erta e tortuosa che dovrebbe condurre al varo del Conte ter. Una novità che arriva direttamente dal tavolo di lavoro convocato dal Presidente della Camera Roberto Fico con le forze della (ex?) maggioranza rosso-gialla. Riunite, dopo i primi giri di consultazioni, per trovare un’intesa su un programma di Governo che dovrebbe costituire la bussola per il prosieguo della legislatura. Eppure, nonostante l’enfasi sui temi, alla fine, non sorprendentemente, è rispuntato il discorso avito sulle poltrone […].

L’editoriale di stamani.

https://www.romait.it/conte-ter-che-sorpresa-dopo-i-temi-rispuntano-le-poltrone.html

https://www.quiitalia.eu/conte-ter-alla-fine-tutto-cambiera-affinche-tutto-rimanga-come.html

Conte-Renzi, ora si sussurra una data per la crisi che non ci sarà mai

Nell’estenuante partita a scacchi Conte-Renzi, l’ultima mossa l’ha fatta l’ex Rottamatore. Una lettera rivolta proprio al bi-Premier a poche ore dall’atteso faccia a faccia nell’ambito della prevista verifica di maggioranza. La tensione resta altissima, al punto che i commentatori iniziano a dipingere vari scenari riguardo a un’eventuale crisi di Governo. Ma, alla fine, è più probabile che quello del senatore fiorentino si rivelerà l’ennesimo penultimatum fine a se stesso […].

L’editoriale di oggi.

https://www.romait.it/conte-renzi-ora-si-sussurra-una-data-per-la-crisi-che-non-ci-sara-mai.html

https://www.quiitalia.eu/conte-renzi-iv-detta-le-sue-condizioni-e-ora-si-guarda-al-28-dicembre.html

Recovery Plan, Italia Viva minaccia (ancora) la resa dei Conte

Passata la tempesta (sul Mes), non s’odono augelli governativi far festa, poiché all’orizzonte infuria già la burrasca sul Recovery Plan. Nell’occhio del ciclone – tanto per proseguire la metafora meteorologica – c’è proprio il bi-Premier Giuseppe Conte, da giorni oggetto degli strali di Italia Viva. Il micro-partito renziano ha nel mirino soprattutto la task force di esperti che dovrebbero supervisionare i progetti da finanziare con l’euro-programma Next Generation Eu. Il redde rationem, però, verosimilmente è ancora di là da venire […].

L’editoriale di oggi.

https://www.romait.it/recovery-plan-italia-viva-minaccia-ancora-la-resa-dei-conte.html

https://www.quiitalia.eu/recovery-plan-renzi-evoca-la-crisi-di-governo-pero-non-morde-mai.html

Italia Viva, Italia moribonda: o del Rottamatore rottamato

Test per l’esame di giornalismo su Italia Viva, il micro-partito di Matteo Renzi che, come i pifferi di montagna, andò per suonare e tornò suonato. Il candidato consideri che:

a) Riferendosi alla recentissima tornata elettorale che ha riservato a Iv percentuali da prefisso, l’altro Matteo ha dichiarato che «il dato di Italia Viva è stato straordinario». Poi si è svegliato tutto sudato […].

L’editoriale di stamattina.

https://www.romait.it/italia-viva-italia-moribonda-o-del-rottamatore-rottamato.html

https://www.quiitalia.eu/italia-viva-cosi-renzi-il-rottamatore-sta-rottamando-se-stesso.html

Economia, la Banca Popolare di Bari apre un nuovo fronte nel Governo

Test per l’esame di giornalismo. Il candidato consideri il seguente profluvio di fatti e dichiarazioni inerenti l’idillio intergovernativo sulla Banca Popolare di Bari:

a) «Il sistema bancario italiano è solido e in buona salute, negli ultimi due anni ha compiuto grandi progressi. Al momento non prevediamo nessun intervento per nessun istituto» (il bi-Premier Giuseppe Conte, parlando in conferenza stampa a Bruxelles) […].

L’editoriale di stamani.

https://www.romait.it/m/articoli/30068/economia-la-banca-popolare-di-bari-apre-un-nuovo-fronte-nel-governo?

https://www.quiitalia.eu/economia-bufera-nel-governo-sul-salvataggio-della-banca-popolare-di-bari.html